Un autovelox per ridurre il rumore in classe

Come interrompere il Caos in Classe grazie a un semplice strumento tecnologico gratuito. Come installarlo e utilizzarlo in aula.


Un autovelox per ridurre il rumore in classE

Tutti noi automobilisti abbiamo esperienza degli autovelox. Sappiamo l’effetto che fa tornare a casa stremati da una giornata di lavoro per estrarre dalla buchetta delle lettere quella busta verde con l’avviso della raccomandata da andare a ritirare alle poste al più presto.


Sai già cosa ti aspetta: una multa per quella gita fuori porta di un mese fa che avevi completamente dimenticato. E giù con le imprecazione per la sanzione e per i punti tolti dalla patente. Un’arrabbiatura che in assenza della presenza fisica di un vigile cui chiedere spiegazioni ha come conseguenze:

1. lo scaricare la nostra frustrazione su chi ci sta vicino oppure su noi stessi;

2. non modificare di un virgola il nostro comportamento riguardo al rispetto dei limiti di velocità proprio perché il tempo della notifica (oggi) è lontanissimo dal momento della violazione (un mese fa).

Cosa c'entra l'autovelox con il comportamento di una classe rumorosa?

Quando in classe si scatena il caos e a volte si superano i limiti accettabili della convivenza civile, bisogna intervenire e l'esempio dell'Autovelox ci può aiutare a trovare una soluzione per ricondurre gli esagitati "entro i limiti". Prima di procedere, però, chiediamoci:

siamo sicuri che gli autovelox siano il mezzo più efficace per ridurre la velocità?

Ormai le nostre strade sono così infestate da questi oggetti del male che lo diamo per scontato. IN REALTÁ gli autovelox non sono il sistema migliore per ridurre la velocità. Ce n'è un altro, molto più semplice, che ogni tanto incrociamo viaggiando e ha questa parvenza:




Le evidenze scientifiche mostrano la sua maggior efficacia per ridurre la velocità rispetto a un Autovelox. Il motivo è che ci mostra gli effetti del nostro comportamento (ovvero di quanto stiamo spingendo sull’acceleratore) nel momento stesso in cui mettiamo in atto la nostra azione, non un mese dopo quando arriva la raccomandata!

Questi dispositivi sono tecnologicamente più semplici e costano molto meno di un autovelox. Ma allora perché le nostre strade sono stracolme di autovelox e di pochissimi radar rilevatori della velocità? La risposta è semplice: perché gli autovelox producono entrate per il Comune, mentre i rilevatori di velocità, no. Come messaggio educativo verso automobilisti è quasi del tutto inutile mentre serve molto per aumentare le entrate dei comuni.

Esattamente come accade quando per ottenere la disciplina utilizziamo solo le minacce, aumentando in questo modo l’aggressività in circolo nella classe, così creando le condizioni per una successiva esplosione del caos.

INSTALLIAMO UN RILEVATORE DI RUMORE AMBIENTALE IN AULA (È molto semplice)

Esiste un sistema che mutuando l’esperienza di regolazione della velocità sulle strade ci permetta di “educare” i nostri alunni non al silenzio cimiteriale, ma a un clima di attenzione e di ascolto?

La risposta è sì, e si chiama FONOMETRO, è un oggetto di questo tipo:


Solo che questi dispositivi sono pensati per ambienti industriali per rilevare il rumore ambientale sono poco utili in classe.

Ma oggi la tecnologia ci mette a disposizione qualcosa di più semplice e gratuito. Ad esempio questo sito internet di un benefattore di ogni insegnante che si trova a gestire una classe di scalmanati. Lui è Julijan Nikolic e ha realizzato il sito internet https://youlean.co che misura il rumore ambientale in quel preciso momento attraverso il microfono del tuo dispositivo. Ed è gratuito e sempre disponibile.


COME UTILIZZARE QUESTO RILEVATORE DI RUMORE IN CLASSE?

Semplicemente collegandosi al sito internet Youlean nella sezione "Online Loudness Meter", attivando il microfono del nostro dispositivo. Il gioco è fatto! Il tutto è spiegato nelle immagini seguenti:


(1) Collegati alla pagina internet:
https://youlean.co/online-loudness-meter e attiva il microfono


(2) Mostra alla classe il rumore in aula in quel momento
(e spiegagli cosa sono i decibel)


Mostrare sullo schermo della LIM o del computer di classe o semplicemente del tuo tablet il rumore rilevato in classe NEL MOMENTO IN CUI AVVIENE IL LORO COMPORTAMENTO CHE PRODUCE IL CAOS COLLETTIVO è un’esperienza per i ragazzi. Un'esperienza che attiva un momento di autoriflessione che va ben al di là del ridurre il rumore e ti permette di fare lezione serenamente.

Quel che inizia è "un processo di autoregolazione”: un passaggio decisivo nella crescita di ogni individuo, ma anche nel suo coordinamento sociale con il gruppo di cui fa parte.

Eliminando il caos in classe otteniamo
effetti che vanno ben oltre
il nostro benessere personale.


QUANTO RUMORE FA UN SUSSURRO?

Mostra ai ragazzi quanta energia c'è in un sussurro.

È sufficiente abituare i ragazzi a "vedere" l'effetto del  rumore che generano affinchè il loro comportamento si modifichi, magari aiutandosi con la tabella tratta da Wikipedia delle soglie di rumore di fenomeni che già conoscono e a cui, da ora, possono riferirsi rispetto a quello che accade in classe.

La tabella seguente raccoglie alcuni esempi di valori in decibel per suoni o rumori. I valori devono essere considerati come indicativi in quanto le situazioni utilizzate come esempio non possono essere precise. 


Decibel Sorgente di rumore
300 Eruzione del Krakatoa nel 1883
250 All'interno di un tornado
200 Schiocco della chela di un Gambero Pistola
180 Razzo al decollo
140 Colpo di pistola a 1 m, auto di Formula 1
130 Soglia del dolore
125 Aereo al decollo a 50 m
120 Sirena
110 Motosega a 1 m
100 Discoteca, concerto rock
90 Urlo, fischietto
80 Camion pesante a 1 m
70 Aspirapolvere a 1 m; radio ad alto volume
60 Ufficio rumoroso, radio, conversazione
50 Ambiente domestico; teatro a 10 m
40 Quartiere abitato, di notte
30 Sussurri a 1 m
20 Respiro umano
0 Soglia dell'udibile
-9 Camera anecoica

COSA SERVE PER INSTALLARE IL TUO RILEVATORE DI RUMORE IN CLASSE?

Non serve nulla che tu non abbia già a portante di mano, qualsiasi sia la strumentazione tecnologica in dotazione alla tua classe.

È sufficiente un qualsiasi dispositivo collegato a internet e che sia posizionato in modo da essere ben visibile alla classe, ovvero:

- una lavagna elettronica
- un tablet
- un telefono

A VOLTE CONFIDARE NELLA CONSAPEVOLEZZA DEI RAGAZZI NON È SUFFICIENTE...

C’è una versione tosta di questo sistema che è quella di aggiungere una sanzione alla visualizzazione dell'energia del rumore prodotta dal gruppo classe. Io tendo a non usarla quasi mai ma, qualche volta, è necessaria.

Insegnando agli adolescenti so bene che uno dei loro bisogni è di confrontarsi con le regole e a volte anche con la necessità di romperle.

In questi casi - che però devono essere l’eccezione - è molto efficace fissare il livello di soglia per il rumore consentito e informare la tua classe della penalità in palio. Per esempio:

Se l’asticella di Youlean.com supera il rumore di 50 decibel domani si fa una verifica

A quel punto accadono cose molto interessanti:

1. La responsabilità passa in mano loro
2. È una responsabilità collettiva dove tutti i ragazzi che non vogliono fare una verifica straordinaria domani si attivano per collaborare e dissuadere magari quei due-tre facinorosi che (sic) trovano divertente rompere le scatole durante la tua lezione

Nel 90 percento dei casi funziona.

Funziona non solo perché la classe si acquieta ma perché comincia a “riflettere” su di se, sia in quanto individui sia come comunità.

E Dio solo sa di quanto c'è bisogno oggi di crescere generazioni che abbiamo questa consapevolezza…

ms


abbiamo preparato una guida gratuita che raccoglie le principali tecniche utili per eliminare il caos in classe

Per riceverla è sufficiente compilare questo modulo: